Legoland Hotel Billund, Danimarca: dormire tra i mattoncini più famosi al mondo

Sentirsi bambini, giocare a fare i pirati, i cowboy, gli astronauti, i supereroi. Entrare nel Legoland Hotel Billund è un tuffo nella fantasia, nel gioco e nel divertimento, per grandi e bambini.

Abbiamo dormito qui durante il nostro on the road in Danimarca – la tappa subito dopo Copenaghen – anche se in quel periodo il parco Legoland era chiuso. Non volevamo perdere l’occasione di provare almeno l’hotel e dormire tra i nostri mattoncini preferiti (adoriamo i Lego!).

Già all’esterno ad accoglierci c’erano una grande torre e un drago costruiti con i Lego e i nostri occhi hanno iniziato a brillare. Superata la porta di ingresso si è spalancato un altro universo: colorato, vivace, immaginario. Potevamo essere ciò che volevamo, sognare avventure fantastiche, costruire i nostri personaggi, immergerci nella fantasia.
Dal pavimento disegnato con i mattoncini colorati Lego, al drago sorridente nella hall, la reception, lo shop appena si entra sulla destra, qualsiasi cosa – perfino le insegne dei bagni! – sono fatte di Lego oppure ospitano personaggi e costruzioni. C’è un teatro, una piscina, un’area per bambini, una palestra e una sauna per gli adulti, oltre ad avere un accesso privato per il Legoland, il parco a tema.

Una curiosità: sapete cosa significa il nome “Lego”? È l’abbreviazione di due parole della lingua danese (l’azienda è nata in Danimarca nel 1932): leg e godt, che significano giocare bene.

Legoland Hotel Billund: le camere

Le camere dell’hotel sono tutte a tema, ma non solo le camere: l’intero piano è dedicato ad un tema.
Noi abbiamo scelto la camera dei pirati e all’arrivo al nostro piano, a darci il benvenuto c’era un pirata costruito in Lego. già il corridoio che portava alla stanza sembrava l’interno di una nave pirata. Non c’era un dettaglio fuori posto: le porte delle stanze con i boccaporti delle navi, la grande mappa sulla parete della stanza, perfino il bagno è arredato a tema. Proprio come le navi pirata, l’ambiente è scuro, la luce fioca. Anche questi dettagli contribuiscono a creare l’atmosfera giusta.

Qui potete vedere le foto delle altre stanze a tema, prezzi e disponibilità.

La camera non era molto grande ma stavamo abbastanza comodi con tanto di passeggino e il lettino aggiunto.
In stanza, come se tutto il resto già non bastasse, abbiamo anche trovato una piccola sorpresa: un pulcino Lego da costruire! Ci siamo sentiti davvero come bambini ed è stato bellissimo. L’unico peccato è aver fatto una sola notte qui, ma torneremo quando sarà aperto anche il parco Legoland.

Abbiamo anche mangiato al ristorante dell’albergo, il Panorama, con il menù a buffet (ma c’è anche il menù à la carte), sia a cena che a colazione. Onestamente non ci ha entusiasmato nè la scelta non troppo varia nè il sapore. L’atmosfera vuole essere elegante, il buffet è diviso per isole e c’è anche un menù dedicato ai bambini (con le patate tagliate a forma di mattoncini Lego!). Resta comunque una buona scelta se la sera non volete allontanarvi: l’albergo è molto vicino al Parco ma bisogna prendere la macchina per arrivare in qualsiasi altro posto.

In conclusione, è un luogo magico in tutti i sensi e spero davvero di riuscire a soggiornare di nuovo qui per visitare anche il Parco… o magari al Legoland Castle Hotel a pochi metri da questo e a tema maghi e cavalieri, a forma di castello!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Viaggi dei Mesupi ©Copyright 2014-2022. All rights reserved.
Close

Enjoy this blog? Please spread the word :)