Ibiza, o Eivissa come la chiamano i suoi abitanti, è la più grande delle due Isole Pitiuse, parte delle Isole Baleari.
Conosciuta soprattutto dai giovani per la sua movida e il divertimento che offre la notte specialmente ad Ibiza, la capitale, e Sant Antoni de Portmany, nasconde un passato molto diverso.
Un tempo l’isola infatti era la meta prediletta dei musicisti che sognavano un po’ di riposo dopo mesi di duro lavoro, un luogo in cui liberarsi dallo stress e trovare tranquillità. Negli anni ’70 molti di questi musicisti erano hippie e hanno lasciato la loro impronta, ben visibile nei mercatini hippie di Ibiza dislocati su tutta l’isola, da Punta Arabì a San Miquel. Un mondo colorato fatto di moda Ad-lib e deliziosi oggetti vintage.

Il mercatino hippie di Punta Arabì

Quello di Es Canar è il mercatino hippie più antico di Ibiza, nato proprio negli anni ’70 è ancora oggi il più attivo dell’isola.
Organizzato in un club residenziale, raccoglie più di 400 bancarelle e vi si possono trovare oggetti caratteristici dell’isola, abbigliamento per adulti e bambini, prodotti artigianali in pelle, in argento o legati ad altre culture, come l’arte africana. Ad accompagnare le compere, artisti di strada e gruppi musicali che suonano live. Un vero e proprio momento in stile hippie!
Si tiene ogni mercoledì, da Aprile ad Ottobre.

Mercatini hippie di Ibiza, hippie market

Ronald Saunders on Flickr

Il mercatino hippie di Las Dalias

Meno turistico e commerciale di quello di Es Canar ma molto più autentico, il mercatino di Las Dalias è l’unico a mantenere ancora la vera atmosfera degli anni ’70 nonostante ospiti più di 500 bancarelle che vendono ogni cosa immaginabile: dagli abiti alle scarpe, dalle lampade alla bigiotteria, dai gioielli ai prodotti enogastronomici.
Sembra sia nato grazie ad una grandissima festa per l’inaugurazione del bar che portava il suo stesso nome, alla quale parteciparono una quantità di ragazzi inimmaginabile per l’epoca e dopo la quale Las Dalias si guadagnò la nome di luogo di perdizione.
Il mercatino si tiene ogni sabato dalle 11 alle 21.

Il mercatino hippie di San Miguel

Aperto da Maggio fino a fine Ottobre, tutti i giovedì dalle 18 alle 20, è il mercatino dell’artigianato per eccellenza. Non solo per comprare oggetti artigianali, ma anche per far personalizzare i propri: in tutte le bancarelle è possibile far incidere a mano un oggetto, come un bracciale o un portafogli.

Questa è la parte più autentica e genuina di Ibiza al mattino, lontana dai suoni delle discoteche e le voci dei dj. Un’Ibiza inusuale che bisogna assolutamente scoprire.

Pocho Bedoya on Flickr

Pocho Bedoya on Flickr

Articolo scritto in collaborazione con IbizaVuela, la migliore soluzione low cost che non rinuncia alla qualità per trovare appartamenti a Ibiza Figueretas, Santa Eularia e San Antonio in ogni periodo dell’anno.