Un viaggio negli Stati Uniti è il sogno di tantissimi viaggiatori.
Per me è addirittura il Paese simbolo del viaggio, quello che più di ogni altro odora di libertà, che ha il sapore di Harley Davidson e Route 66, di Motel sull’autostrada, di paesi fantasma, di strade senza fine.

Sappiamo però che entrare in questo splendido Paese non è cosa facile… ma in questo ci viene in aiuto l’ESTA USA.

2844066163_4803cf469f_z
Cos’è l’ESTA?

L’Electronic System for Travel Authorization è l’autorizzazione di viaggio elettronica necessaria per viaggiare negli Stati Uniti, per un periodo di tempo inferiore ai 90 giorni, per motivi di studio, svago o lavoro.
E’ un sostituto del visto tradizionale che possono richiedere i cittadini italiani e tutti i cittadini appartenenti ad uno dei 38 paesi aderenti al VWP (Visa Waiver Program, Programma di Esenzione del Visto di Ingresso) e, nonostante i controlli aumentati dal 3 novembre 2014 per le leggi sul terrorismo, è possibile ottenerlo online in pochi minuti.

Come si ottiene l’ESTA?

LESTA può essere richiesta da chi deve recarsi negli States in visita ad amici o parenti, per trattamenti medici, motivi di lavoro (conferenze, consulto tra colleghi, negoziazione di un contratto), gare sportive per dilettanti, corsi di formazione, partecipazione ad eventi sociali. Potete anche approfittare, sempre nel periodo dei 90 giorni, per fare viaggi nei Paesi vicini agli Stati Uniti come Messico o Canada.
Attenzione però: se il motivo che vi porta negli USA è lavoro per organismi di informazione oppure per cercare lavoro, non è possibile richiedere l’ESTA USA, ma dovrete richiedere il normale visto.
Inoltre dovete avere un passaporto (elettronico o a lettura ottica con firma digitale) valido per almeno sei mesi dopo la data prevista del vostro ritorno dagli Stati Uniti, un indirizzo mail e una carta di credito o di debito.

Il costo della domanda ESTA è di 14$ (poco più di 10 euro), che vanno pagati appena si presenta la domanda che verranno rimborsati nel caso di rifiuto. Dal sito ufficiale potrete usufruire anche di assistenza via chat o email, per aiutarvi a compilare la domanda.

esta usa

Collegandosi al sito ufficiale, ovvero il Department of Homeland Security, vedrete che si aprirà di default in inglese, ma in alto a destra potrete scegliere la lingua italiana.
Compilata correttamente la domanda in ogni sua parte, inviatela e trascrivetevi il numero che vi è stato assegnato.
Le domande sono molte e dettagliate: pseudonimi, nome e cognome dei genitori, contatto di emergenza, posto di lavoro, cambiamenti di nome o di sesso e… avete presente quelle domande con cui si scherza sempre del tipo “sei un terrorista?”, “vuoi entrare in America per commettere reati”? Ecco, anche quelle!
Una volta inviata la domanda non resta che attendere. Di solito la risposta è veloce, a volte può impiegare anche tre giorni, soprattutto se è la prima volta che state richiedendo l’ESTA.
Dal sito e tramite il numero che vi è stato assegnato, potete controllare lo stato della vostra domanda. Finchè apparirà la scritta “Autorizzazione in corso di concessione” la richiesta è in attesa di autorizzazione. Di solito si raccomanda inviare la domanda almeno una settimana prima della partenza, per stare sicuri.

Quanto dura l’ESTA?

L’ESTA dura due anni. Perciò se nel periodo di validità tornerete negli Stati Uniti, non avrete bisogno di chiederla di nuovo. A meno che il vostro passaporto non scada prima: a quel punto, con il nuovo passaporto in mano, dovrete richiederla di nuovo.
Se invece l’ESTA scade mentre vi trovate negli Stati Uniti, nessun problema: deve essere valida solo all’ingresso.

 

Se avete altri dubbi o domande, fate riferimento al sito ufficiale ESTA, al sito della Polizia di Stato o al sito Viaggiare Sicuri della Farnesina.