Di Cracovia ancora non ho parlato, se non per raccontare la brutta disavventura vissuta nella città polacca.
Cracovia però non è solo quello, è tanto altro. Tante altre cose belle.
Così invece di iniziare raccontandovi cosa vedere in un weekend o cosa mangiare, voglio iniziare dalla cosa più insolita (e poi proseguire con la più “forte”: Auschwitz. Dopo aver letto il racconto di Alessandro, mi è venuta una gran voglia di raccontare la mia esperienza là. Un anticipo? Uscita da lì non ho parlato fino a sera), fuori dai soliti schemi turistici: il Tumulo di Kosciuszko. 

Tumulo di Kosciuszko

Cracovia ha quattro tumuli: oltre a quello di Kosciuszko, ci sono quello di Wanda, di Pilsudski e il tumulo di Krak.
Ognuno ha la sua storia e la sua particolarità (quello di Wanda, ad esempio, ogni weekend d’estate può essere raggiunto con lo storico Tram 0 che parte dal quartiere ebraico), ed i due tumuli più antichi – hanno più di mille anni! – hanno ispirato la costruzione dei “nuovi”, quello di Kosciuszko e di Pilsudski.

Il Tumulo di Kosciuszko si trova sulla collina Sikornik ed è più alto dei quattro (ben 36 metri!), dalla cima si può ammirare tutta Cracovia! Si sta addirittura più in alto della mongolfiera (la famosa mongolfiera che si trova sul Vistola, un volo 10 euro… imperdibile)!

Vista dal tumulo di Kosciuszko

Chi è Kosciuszko?
Tadeusz Kosciuszko è il primo eroe polacco. Combattè per la libertà della Polonia, soffocata dalle dominazioni straniere, guidando l’insurrezione del 1794… e combattè anche per la Guerra d’Indipendenza degli Stati Uniti (tanto che lasciò il suo patrimonio americano a Thomas Jefferson)! Per questo viene chiamato anche “eroe dei due mondi”. Morì in esilio in Svizzera.

Il tumulo venne costruito in suo onore nel 1820, utilizzando la terra di ogni stato USA. Nel tumulo infatti c’è un piccolo museo dove è conservata anche una copia della dichiarazione d’Indipendenza degli Stati Uniti (la piazza fuori però è dedicata a Paul McCartney!).

dichiarazione d'indipendenza degli USA nel tumulo di Kosciuszko

Sulla cima del tumulo si arriva camminando lungo i passetti che accompagnano i fianchi verdi del monumento fino alla cima. Una piacevolissima passeggiata sulla storia, sulla terra d’America, con tutta Cracovia davanti gli occhi, ai propri piedi.
Un luogo davvero imperdibile per chiunque visiti la città!