Nonostante sia nata e cresciuta a Roma, ammetto di conoscere veramente poco la mia splendida città, che dopo 28 anni ancora non smette mai di stupirmi, innamorarmi e rivelarmi sorprese.
Una delle ultime è stata proprio l’Orto Botanico di Roma.

Si trova sul Gianicolo, vicino Piazza Trilussa, all’interno del Parco di Villa Corsini. E’ uno dei più grandi d’Italia ed il suo antenato era il Giardino dei semplici del Vaticano.
Non male come presentazione, vero?

Orto Botanico di Roma 3

Alberi centenari, bambù, valletta delle felci, giardino giapponese, roseto… il percorso all’interno dei 12 ettari del giardino è una continua meraviglia naturale.
E’ l’unico ad avere anche un Giardino degli aromi per i non vedenti, organizzato in vasche che accolgono piante riconoscibili tramite tatto e profumi.
Anche per questo l’Orto Botanico di Roma ha funzione didattiche, di educazione ambientale e di ricerca scientifica.
Vi vengono organizzate visite guidate, eventi laboratori didattici, ed appartiene al centro ricerca di biologia ambientale dell’Università La Sapienza.

Un vero e proprio tesoro, al cui interno si trovano oltre 300 specie vegetali diverse… c’è perfino il giardino tropicale!

Orto botanico di Roma 5

In certe cose le immagini parlano più delle parole, quindi…

Orto botanico di Roma 4 Orto botanico di Roma 2 Orto Botanico di Roma 1 Orto botanico di Roma 6 Orto botanico di Roma 8 Orto botanico di Roma 9 Orto botanico di Roma giardino zen

 Informazioni pratiche:

La pecca è che l’Orto Botanico di Roma è chiuso nei giorni festivi.
L’ingresso è vietato ai cani (secondo la norma internazionale vigente negli Orti Botanici universitari), ed il costo del biglietto è di 8 euro intero, 4 euro ridotto (dai 6 agli 11 anni e over 65), ed è gratuito per i bambini fino a 5 anni.

E’ aperto dalle 9 alle 18.30 da Marzo a Ottobre, e dalle 9 alle 17.30 da Ottobre a Marzo.