Quando si viaggia, la scelta dell’alloggio è sempre la decisione più complicata da prendere.
Spendere tanto per un bell’albergo? Risparmiare rischiando di trovare camere sporche o di ritrovarsi in zone poco sicure?
Se non ci si può permettere la prima scelta – come la maggior parte di noi viaggiatori low cost – a volte ci si sente obbligati.

Negli ultimi tempi ho scoperto una bella alternativa, il compromesso perfetto: l’appartamento. 
Economico anche in centro, con tutte le comodità adatte ad un viaggiatore, ha anche un altro vantaggio che trovo meraviglioso: ti permette di venire a contatto con la gente del posto, di vivere con e come loro.

Così anche per dormire a Barcellona, sono subito andata alla ricerca di un appartamento, prenotato poi con Ok Apartment.
Già dalle immagini sapevo che non sarei rimasta delusa: un monolocale a dieci minuti a piedi dalla Rambla, che mi ha subito entusiasmato.

Dormire a Barcellona  - Letto appartamento

All’arrivo, Josè, il proprietario dell’appartamento, era già lì pronto ad accogliere. Una perfetta organizzazione che ha evitato perdite di tempo in un lughe attese fuori dall’appartamento, come capitato altre volte.
La prima cosa che ho notato, appena messo piede dentro, è stato l’odore di cioccolato e caffè… da dove veniva? Dalle candele profumate!
Quello di caffè e cioccolato per me ora sarà sempre l’odore di Barcellona.
Una piccola cosa che ha lasciato un bel ricordo.

Dormire a Barcellona - Parete appartamento

Un monolocale funzionale, con tanto di angolo cottura, divano, bagno con doccia… Senza contare la zona tranquilla e silenziosa, pur trovandosi a solo dieci minuti a piedi dalla Rambla… appena prima della Boqueria!

Comodo, economico, centrale, fornito… Si è rivelato l’alloggio perfetto, da scegliere ancora e ancora.