Sembrerà strano, ma questa è una delle cose più difficili da fare: essere giudici di sè stessi.
Con gli altri è facile, si osservano e si tirano fuori idee, opinioni, pensieri. Perchè con gli altri sembra di saperlo sempre cosa è giusto e cosa è sbagliato.
Con sè stessi invece ci vuole un coraggio da leoni per guardarsi dentro e sapersi giudicare davvero, senza remore.
Ed è incredibile, ma la cosa ancora più difficile è parlarne bene di sè stessi.
Coi difetti è facile: ne ho una lista lunghissima da tirare fuori, lunga e noiosa.
Ma coi pregi o le cose buone?

#nevadofiero 1
Questo è il compito “difficile” che mi ha affidato Manuela, grazie ad un’idea di Stefania: il suo progetto #nevadofiero.
La cosa più bella, oltre al fatto di essere stata “nominata” e quindi pensata da Manuela, una blogger che stimo tantissimo e di cui ammiro la spontaneità e la semplicità, è stata la motivazione: “perchè crede in un mondo migliore.”
Ci credo in un mondo migliore? Si.
Tutti i giorni. Ci credo quando continuo a sognare nonostante tutte le cose negative che sento attorno a me, nonostante tutto ciò che accade. Ci credo quando metto entusiasmo nelle cose che faccio, e anche quando ricomincio da capo ogni volta, ad ogni nuovo progetto.
Mi chiedo se è una cosa di cui andare fieri, e credo di si. Bisogna andare fieri del fatto che non si smette mai di credere nel futuro, nei sogni, in un mondo che può migliorare. Soprattutto al giorno d’oggi, dove regnano sovrane la negatività, la diffidenza, l’abbandono (dei sogni, di sè stessi, degli altri).
Credo sia la cosa numero 1 questa: svegliarmi ogni giorno con rinnovato entusiasmo, piena di sogni e di idee. Cosa più dei sogni e delle idee può contribuire a rendere il mondo migliore?

#nevadofiero 2

La seconda cosa di cui vado fiera è la mia eccessiva curiosità, che mi porta a voler sempre imparare e conoscere cose nuove, ogni giorno. Sembra una cosa banale, ma la trovo importantissima: essere curiosi, voler conoscere le cose, significa non porsi confini, muri, standard. Significa essere aperti ad ogni novità, e soprattutto significa accettare ogni differenza. Immaginate in viaggio, la bellezza di scoprire e mescolarsi a nuove culture, nel pieno rispetto delle regole altrui. L’incontro tra culture rende migliore il mondo: gli dona emozione, e il mondo ha bisogno di emozioni.

#nevadofiero 3

L’ultima.
L’ultima cosa che mi rende fiera di me: l’essere corretta. Verso tutto e tutti. Non fosse altro per il principio “non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te.”
Bisogna sempre mettersi al posto degli altri, cercare di capire le loro emozioni e non ferirli mai. Perchè il male, a differenza del bene, non si cancella: le ferite sono quelle che ci segnano profondamente. I sorrisi si ricordano, le ferite segnano.
E io preferisco i ricordi ai segni.

#nevadofiero 4

Ora devo nominare altri tre blogger.
Monica, perchè ho appena passato con lei uno splendido weekend.
Alessandro, perchè sono curiosa di sentire la sua.
Simonetta, con la quale ho condiviso più di un viaggio!

Inoltre, vorrei fare una menzione speciale ad una foodblogger (o meglio, qualcuno che sta imparando ad esserlo): Picchiapò.


E voi di cosa andate fieri?