Voglio aprire una sorta di rubrica, qualcosa che spieghi i motivi per cui amo viaggiare, ma soprattutto i motivi per cui vale la pena viaggiare.
Magari riusciamo a convincere quelli che nei viaggi non ci credono!

vedere il mondo da una prospettiva diversa - Roma
Viaggiare ti permette di vedere il mondo da una prospettiva diversa.
Iniziamo da una premessa: quando si viaggia, quando si arriva in un paese straniero, è tassativo non doversi aspettare di ritrovare le stesse cose che si hanno a casa propria.
Quante volte vi capita di sentire dagli altri frasi come “Si ma a Londra il caffè non lo sanno proprio fare…”, “In America la pasta è immangiabile!”, “Non esiste che io vado in giro con il velo in testa a Gerusalemme!” e tante altre simili.

No, davvero, se volete andare a Londra e bere un buon caffè, lasciate stare, andate a Napoli.
Se volete una pasta buona, venite a Roma.
A Londra dovete bere tè, non il caffè.
Negli States dovete darci dentro con il junk food, non con i bucatini.
Immagino che 3, 5, 10 giorni senza pasta e caffè si possa sopravvivere.


vedere il mondo da una prospettiva diversa - fish&chipsPensateci: come reagireste voi nel sentire in un ristorante un tedesco lamentarsi perchè non ci sono i crauti?  Solitamente il pensiero è “Potevi startene a casa tua a ingozzarti di crauti.”
E la stessa cosa la pensano all’estero su di voi – e con ragione – se ponete lamentele simili.

Il cibo è l’esempio più lampante, forse perchè quello a cui noi italiani siamo più legati, ma potrei fare tantissimi altri esempi.
Quando viaggiamo, dobbiamo partire pensando che andiamo a trovare un altro paese. Siamo ospiti. Non i padroni di casa.
Lì hanno la loro cultura, la loro lingua, il loro cibo. Se non fossimo diversi gli uni dagli altri il mondo non sarebbe così interessante, così speciale.
Provate a chiedervi perchè le donne musulmane portano il velo, e perchè è importante che anche voi lo indossiate nel loro paese. Chiedetevi perchè i giapponesi sono così servili. O perchè se indossate un paio di jeans in Australia vi chiedono se state andando a lavorare in campagna. Oppure chiedetevi perchè in Africa con le effusioni in pubblico si rischia l’arresto.
Ponetevi delle domande, ricercate, informatevi, capite, studiate, stupitevi.
Indossate gli occhi dell’altro. 

Scoprirete cose nuove: si allargheranno i vostri orizzonti, vi sentirete persone migliori, capirete che il nostro modo di vedere le cose non è l’unico che esiste, e magari ne troverete uno che vi piace di più, che sentirete più vostro.

Non lo trovate meraviglioso tutto questo?

vedere il mondo da una prospettiva diversa - indiano a Roma