Cosa vedere a Chioggia: le location del film “Io sono Li” e altro ancora

A passeggio per la "piccola Venezia", tra canali, ponti e i luoghi del film dedicato all'immigrazione

0 798

Chioggia sa ancora di autentico. Ha la bellezza che conservano quei luoghi non ancora toccati dal turismo di massa, la tranquillità e la limpidezza di un paese di pescatori che vive tra i canali. Forse per questo è stata scelta come location del film “Io sono Li”, diretto da Andrea Segre e prodotto da Francesco Bonsembiante, Francesca Feder e Nicola Rosada.

Io sono Li è un film commovente che racconta la storia di Shun Li, immigrata cinese che deve lavorare per ripagare il suo debito e poter così far venire anche il figlio in Italia. Da Roma viene trasferita a Chioggia dove conosce un pescatore chiamato Il Poeta, jugoslavo di nascita e chioggiotto d’adozione, ormai in Italia da 30 anni. Tra loro nasce una bella amicizia, una relazione che sarà vista male sia dalla comunità cinese che da quella italiana. Per non compromettere l’arrivo del figlio in Italia, Shun Li taglia la relazione. Un giorno, d’improvviso, il figlio arriva finalmente in Italia e lei si interroga su chi possa aver pagato il suo debito… ma il finale lo lascio alla visione del film.

Una scena tratta dal film “Io sono Li”

Cosa vedere a Chioggia: le location del film Io sono Li 

Protagonista del film è un po’ tutta la bella Chioggia, ma sono tre i luoghi principali del film:

  • L’Osteria Paradiso, il bar dove Shun Li prende servizio quando arriva a Chioggia e dove si svolgono la maggior parte delle scene. Oggi il bar espone foto e locandine del film, a ricordo del suo momento di celebrità.
Location del film Io sono Li, l’Osteria Paradiso
  • La casa dove vive Shun Li, proprio di fronte il ristorante “Bella Venezia” (che ha un cortiletto bellissimo). in Calle Corona 51. Proprio come nel film, è una stradina anonima.

    Location del film Io sono Li, il ristorante di fronte la casa di Shun Li

    Il casone da pesca del Poeta, la sua casa nella laguna di fronte Chioggia, dove un giorno porta a sorpresa Shun Li e le insegna a pescare, il luogo dove si confidano. Una delle scene più dolci del film.

Location del film Io sono Li, il casone da pesca

Chioggia resta sempre sullo sfondo del film, mentre la sua comunità occupa prepotentemente la trama, terra di laguna con una fortissima identità sociale, una città marcata dalle abitudini, dalle tradizioni e il carattere dei pescatori che la abitano.

Cosa vedere a Chioggia, oltre il film

Nella parte più meridionale della laguna Veneta, Chioggia è non è una semplice cittadina, ma un insieme di isolette collegate da ponti. É questa sua caratteristica a renderla, secondo me, meritevole di una visita tanto quanto Venezia. Questo insieme ai suoi piccoli canali colorati dalle barche dei pescatori e dagli edifici color pastello. Una vista che rende al meglio direttamente dalla Laguna, magari durante una delle tante belle escursioni organizzate in barca.

Cosa vedere a Chioggia, la città vista dalla laguna.

 

La prima cosa che consiglio di fare a Chioggia è proprio una semplice passeggiata tra ponti e canali, per scovare lo scorcio più bello.
Passando magari sul Ponte di Vigo sopra il Canal della Vena, il più suggestivo della città, da cui si può ammirare anche la vastità della laguna che da qui ha anche un aspetto romantico. Alzando lo sguardo all’insù si incontra la Colonna di Vigo, sulla cui sommità se ne sta placido il simbolo della città: “el gato de Ciosa” (il gatto di casa), il nome affettivo che hanno dato i chioggiotti al leone di pietra.

Cosa vedere a Chioggia, Canal della Vena da Ponte Vigo

 

Il legame che ha questa città con il mare è molto forte, dimostrazione ne è anche il Museo Civico della Laguna Sud, chiamato anche “Museo di San Francesco fuori le mura”, un museo a tre piani dedicato alla marineria locale e al bragozzo, la tipica imbarcazione del posto (costo di ingresso al museo: 4€).

Per respirare la vera atmosfera di Chioggia non si può mancare una passeggiata lungo il Canale San Domenico, dove il frizzante via vai di pescherecci e imbarcazioni fa capire quanto la pesca sia una parte forte e fondamentale della vita della città.
Stessa cosa per la Pescheria, il mercato del pesce fresco tra Canale della Vena e Corso del Popolo, il cui ingresso è segnalato dal Portale a Prisca di Amleto Sartori. Qui, sotto il tradizionale tendone rosso, viene servito tutti i giorni pesce fresco dell’Adriatico ma soprattutto di laguna, da circa una trentina di pescatori chiamati mògnoli.

Cosa vedere a Chioggia, la Pescheria

 

Come in quasi tutte le città italiane non può mancare il Duomo: quello di Chioggia è dedicato a Maria Assunta, ma la cosa più particolare si trova appena fuori dal Duomo: il rifugium peccatorum, dove diverse sculture risalenti al ‘700 fanno bella mostra di sé insieme alla statua della Madonna col Bambino, davanti la quale i condannati a morte recitavano la loro ultima preghiera prima di andare alla gogna (da qui il nome del posto).

Un altro gioiello di Chioggia è il Campanile di Sant’Andrea, che sostiene l’orologio da torre più antico al mondo (risalente al 1386) e accoglie nei suoi sette piani il museo verticale degli orologi.

 

Cosa vedere a Chioggia: Jackie Tonight

Infine, non posso non consigliarvi un posto veramente speciale: la Casa Vecia di Jackie Tonight.

Cosa vedere a Chioggia, la casa vecia di Jackie Tonight

 

É più di un locale, è la casa in cui Jackie accoglie i viaggiatori e serve loro cibo e vino… gratis. Perché per lui non contano i soldi, non quelli dati in cambio di qualcosa. Contano solo quelli dati col cuore. La casa di Jackie è particolare come lui, racconta tante avventure e si mangia su delle… bare!
Atmosfere di viaggiatori d’altri tempi.

Potrebbe anche piacerti Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.