5 mete per la primavera

0 92

Sole, aria fresca, giornate lunghe, il profumo dei fiori nell’aria frizzante, i colori che si fanno più intensi.
La primavera è per me il periodo più bello dell’anno, l’ideale anche per viaggiare.

(ok, per viaggiare sono ideali tutti i 365 giorni dell’anno, ma la primavera lo è un po’ di più).
Passo le giornate a cercare luoghi in cui andare, mete ideali per la primavere, per ispirarmi. E giuro, fatico a prendere una decisione! Così ho pensato di poter essere utile, suggerendovi 5 mete per la primavera da cui poter prendere ispirazione… e correre a visitarle!

5 mete per la primavera

Ischia

Non posso non mettere per prima la mia amata Campania.
Ischia (di cui vi ho parlato meglio qui – uno dei miei primi articoli, siate clementi) è una piccola oasi felice. Ci si può rilassare alle terme, da quelle degli hotel a quelle naturali, mangiando buonissimo pesce fresco e squisiti dolci della tradizione napoletana. La si può girare in scooter (ci sono tantissimi noleggi al porto) o circumnavigare per scoprirla dall’acqua, fermandosi a fare il bagno in una delle tante meravigliose baie o calette (non perdete la Baia di Sorgeto) prima – o dopo – averla esplorata scoprendo i suoi punti più interessanti, come il Castello Aragonese o il villaggio dei pescatori di Sant’Angelo.
E a fine giornata, godetevi il tramonto.

Tunisi

Da quando ci sono stata l’anno scorso, ogni volta che ci penso mi manca. La Tunisia mi ha rapita con i suoi colori, le voci della Medina, le spezie, il tè, gli occhi della gente.
Tunisi, la capitale, merita un viaggio a sè, magari proprio durante un bel weekend di primavera, quando sboccia al meglio.
Bere un tè alla menta seduti in uno dei caffè di Avenue Bourgiba, comprare cento souvenir nella Medina, entrare nella moschea più grande della città e ascoltarne il canto dell’imām, gironzolare per i Quartieri Europei ed emozionarsi al Museo del Bardo.
Tunisi offre davvero tanto, e vi lascerà un po’ di nostalgia attaccata addosso.

New York 
Eric su Flickr

New York, New York.
Pensare che fino a poco fa era una delle ultime città che volevo visitare negli USA, ora invece me ne sento terribilmente attratta. E vorrei visitarla in tutte le stagioni!
Da mesi sto cercando voli low cost per New York, e forse… no, non dico nulla.
Dico solo che vorrei vedere Central Park in primavera, Lady Liberty in un tramonto tardivo, respirare l’odore del junk food americano per le sue strade, fare su Ellis Island e visitare tutte le location delle serie TV che più amo… solo per dirne alcune!
New York è semplicemente un sogno.

Barcellona

Per molti la Spagna è sinonimo d’estate, per me invece lo è di primavera.
E la colorata e vibrante Barcellona ne è il simbolo.  Dopo averla visitata due volte, la mia curiosità non si spegne. Vorrei rivedere il Poble Espanyol, camminare sul lungomare, passare la serata sulla Rambla, fare shopping al MareMagnum, impazzire tra le forme di Gaudì, fare la spesa alla Boqueria mangiando spiedini di frutta ricoperti di cioccolato e gustando il Jamon Serrano, scoprire l’anima antica del Barrio Gotico.
Barcellona ha mille, eccitanti, sfaccettature.

Valle della Loira

Vino, colline, mongolfiere, castelli.
Non esiste stagione migliore della primavera per un viaggio nella Valle della Loira (se in Harley ancora meglio), all’insegna del buon cibo, della cultura, della bellezza.
In particolare la provincia di Berry è tra le meno conosciute e le più belle ed ospita il Parc Floral, un giardino in cui si fa il giro del mondo passando da un pavillion turco ad un ponte giapponese… ed in primavera risplende di colori, profumi e bellezza.
Poi c’è il vino di Sancerre, con le sue immense vigne, e il roseto di Château d’Ainay-le-Vieil.
La Loira è un’opera d’arte creata da uomo e natura.

 

Avete scelto dove andare?

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.