Frantoi Aperti 2014: l’Umbria, sulle strade dell’olio

8 13

L’Umbria, il cuore d’Italia, è famosa per tante eccellenze: borghi, paesaggi, cucina..
Dal 1 Novembre e per 5 weekend, una manifestazione permetterà di scoprirle tutte insieme: Frantoi Aperti.

120x70dinamica2014b

Manifestazione arrivata alla XVII° edizione, che permette di scoprire l’Umbria della campagna, dei borghi medievali, della musica popolare, delle rievocazioni… e soprattutto, la deliziosa Umbria delle vie dell’Olio.

Io sarò ad Assisi per il secondo weekend della manifestazione, 8 e 9 novembre, dove si terrà UNTO (Unesco Natura Territorio Olio): un nome che è tutto un programma, una manifestazione che unisce artigiani, agricoltori, artisti e tradizioni per un viaggio alla scoperta dell’oro verde.

Assisi, Patrimonio Mondiale dell’Unesco, è per me uno dei borghi più belli e caratteristici di tutta l’Umbria.
Un luogo che dona un senso di pace, di serenità, di ritmi lenti, dove sembra quasi naturale sorridere.
Scoprirla vestita a festa per questa manifestazione sarà un piacere ulteriore. Sono tante le cose che non vedo l’ora di vedere: le visite ai frantoi, le fattorie didattiche (sperando non siano solo per i bambini!), i sapori… ma soprattutto #artigianinnovvatori, la mostra mercato dedicata a tutti quei giovani artigiani che hanno avuto coraggio, il coraggio di lottare per continuare con il loro mestiere. Voglio farmi raccontare le loro storie, ascoltare le loro idee, osservarli mentre compiono con passione il loro lavoro.
Non so a voi, ma a me vedere giovani della mia età che portano avanti scelte così semplici, ma allo stesso tempo così forte e così coraggiose, emoziona. Parlo di coraggio perchè è proprio questo che ci vuole per portare avanti un mestiere simile in un mondo immenso, globalizzato, dove solo i “grandi” vanno avanti.
Invece no. Queste cose mi dimostrano sempre che volere è potere, soprattutto per i “piccoli.”
Lo voglio vedere dal vivo, guardare in faccia quei ragazzi e leggere della loro soddisfazione negli occhi.

530488_10200284967028221_1319213558_n

E poi c’è lui, ovviamente, il protagonista indiscusso della manifestazione: l’olio extravergine d’oliva DOP!
Frantoi Aperti è nata per far conoscere meglio questo tesoro umbro, l’oro verde di cui questa regione va fiera tanto quanto del tartufo della Valnerina.
Nelle visite gratuite ai Frantoi viene spiegato tutto il procedimento tradizionale grazie al quale il 90% dell’olio prodotto in Umbria diventi extra vergine d’oliva. Si scopre anche la storia dell’olio e l’importanza che ha avuto per l’Umbria… per finire con tante degustazioni dei diversi tipi di olio, che con il pane senza sale della regione si sposa a meraviglia.
Per l’occasione tutti i ristoranti dei 15 borghi delle Vie dell’Olio (Attigliano, Assisi, Castel Ritaldi, Campello sul Clitunno, Castiglion del Lago, Foligno, Giano dell’Umbria, Gualdo Cattaneo, Magione, Passignano sul Trasimeno, Piegaro, Spello, Spoleto, Trevi, Valtopina) propongono menù studiati apposta per l’occasione, per conoscere tutte le delizie del territorio, con uno sguardo speciale all’olio.

Tutto l’evento sarà seguito live da 11 travel blogger, che ogni weekend racconteranno da diversi borghi la manifestazione… sperando di invogliarvi a correre in Umbria!

Potrebbe anche piacerti Altri di autore

8 Commenti

  1. Simonetta Clucher dice

    Io lo scorso anno sono stata a Castel Ritaldi proprio in occasione di Frantoi aperti, se per te è la prima volta preparati, sarà una bellissima esperienza. In tutti i frantoi che abbiamo visitato siamo stati accolti con grande calore
    Io non avevo mai visitato un frantoio, nè assaggiato l’olio “appena munto”… come dico scherzando
    E poi vai ad Assisi, un posto davvero unico al mondo

    1. Lucia Parpaglioni dice

      Simo! E quello di Giano?? 😀

      Assisi l’ho vista qualche mese fa, è davvero un posto unico… sono curiosa ora di vederla “vestita” delle Vie dell’Olio!

  2. Camilla dice

    Lo scorso anno non sono riuscita ad organizzarmi per andare (anche solo in giornata).. Quest’anno spero di riuscirci!! Deve essere una bella esperienza! 🙂

    1. Lucia Parpaglioni dice

      L’anno scorso l’ho provata “per caso” a Trevi… confermo, è una bellissima esperienza, poi i borghi umbri meritano davvero!

    1. Lucia Parpaglioni dice

      Da fare e rifare!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.