Un assaggio di New York

1 16

Sono stato a New York solo poco, arrivato il pomeriggio per ripartire la mattina dopo.
Eppure, nel bene e nel male, anche con poche ore questa città non può non lasciare il segno.

new-york- in breve skyline
New York in breve è molto più di qualsiasi città.
A New York si arriva carichi di aspettative, rivediamo nella testa i films, il mito americano, stelle e strisce, luci e colori… ci si aspetta di tutto, ma non la prima cosa che colpisce davvero: l’odore‎. E’ un odore misto di mostarda e curry, di spaghetti al sugo e hot dogs. La prima cosa che ho visto della città simbolo degli States, a parte le strade invase da auto, è stato l’albergo.
A pochi passi da Central Park, l‘Hudson Hotel ha uno stile tutto suo: moderno, caratterizzato da luci di colori accesi come il giallo e il verde fluorescenti, una facciata che mai si direbbe quella di un albergo, il tutto mescolato alla tipica eleganza americana. E’ costoso, ma a potermelo permettere ci tornerei più che volentieri.
Il secondo shock newyorkese è stato Time Square. Il senso di disorientamento mi ha sopraffatto. E’ enorme, è caotica, è gremita di persone, auto e bus, ed è invasa da enormi cartelloni pubblicitari elettronici su ogni palazzo. Mi ci è voluto un po’ per adattarmi. Lo smarrimento è un altro fattore principale di questa città. E’ tutto così grande, così pieno.. Passato l’iniziale disorientamento però, New York è esattamente come ce la aspettiamo, e tutto ciò che sappiamo è vero: tombini fumanti, taxi gialli che si chiamano con un fischio, le scale antincendio ai lati delle case, chioschi degli hot-dogs, fiumi di folla che va su e giù per le strade, sirene ad ogni minuto… insomma sembra proprio di trovarsi in un film. Anche se non ci siamo mai stati, in realtà la conosciamo tutti meglio di quanto crediamo.

new-york-in breve ‎ lady liberty
Vi consiglio due cose: un giro nei bus del city sightseeing, magari al piano aperto, in modo da vedere tutte le attrazioni turistiche principali di Manhattan (pronunciato dai locali Menhe’n), eccezion fatta per la statua della libertà (anche conosciuta come Lady Liberty), dato che, come saprete, è su un’isola. In secondo luogo, vi consiglio di vedere le due principali vedute panoramiche, Empire State Building e Top of the Rock, una di giorno e una di notte, in modo da apprezzare entrambe le vedute, che altrimenti risulterebbero molto simili.

new-york-in breve ‎ by night

Una curiosità: lo sapevate che a New York si trova l’ufficio postale più grande del mondo?
Questo è stato il mio tempo a New York. Tanto breve quanto intenso… sarà banale, ma forse nessun altra città riesce a rendere così bene questo detto: qui tutto è intenso, a partire dalla semplice vista,all’odore… e la voglia di tornarci non ti abbandona.
Scritto da Nunzio del Papa

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

1 Commento

  1. tourist attractions dice

    Hurrah, that’s what I was looking for, what a stuff!
    existing here at this web site, thanks admin of this
    site.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.